Vocazione: Grembo e vuoto

Vocazione: Grembo e vuoto

22/09/15
Posted by: Monache Carmelitane
Posted In: Senza categoria, sequela
  • annaclelia virgilio
    22/09/15 at 17:19  - Rispondi

    ormai ho preso l’abitudine di leggere sempre le vostre riflessioni, mi aiutano a capire. A volte mi sorprendo riconoscendo in esse le cose che mi dice mia figlia, la vocazione matura in alcuni cuori e suggerisce verità che non vengono studiate sui libri ma dettate dall’amore di Gesù che alberga in quei cuori.

  • ho improntato la promessa che mi lega al dono di Gesù, il santo Abitino esattamente sulla maternità in associazione al grembo verginale di Maria. un’altra volta promisi al Signore che del medesimo stato sarei rimasta preservandomi per lo sposo giusto per me. Il grembo prima culla della mia formazione, non può non starmi a cuore il prodigio della vita! Sono una donna e come tale devo farmi memoria massima di Maria, Gesù dice che sarà Sua madre chi metterà in pratica le sue parole ed io intendo farlo dal mio essere niente! Il darsi come Lui si è dato, questo mi preme, questo mi anima, sono una donna? Gli do la mia maternità! Sì, sull’esempio di Maria, sono anche una femmina che non si vergogna di offrire anche questo a suo Figlio, la femminilità come grazia dello spirito come profumo nella contemplazione, come il sorriso o le lacrime che lo vedono come Sposo, insomma amore. La vera femminilità nulla ha a che vedere con l’accezione di sensualità, è una dimensione soltanto di spirito, è la gentilezza nel cantargli l’amore, nel dargli le lodi, è quella dimensione fatta dunque di conseguenza delle più dolci tenerezze anche in gesti come quello di porgergli sul suo santo Volto la mano esile di quella creatura consapevole di valere nulla e invece si ritrova pervasa di Lui, qui c’è femminilità, messa nel silenzio del proprio spirito. Per questo Gesù ha avuto ed ha ancora tante donne ai suoi piedi!

  • “Bisogna essere davvero vuote per lasciare entrare Dio dentro di noi” Madre Teresa di Calcutta

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Leggi gli articoli scegliendo tra i tag:


    Archivio storico degli articoli:


    Articoli più letti: