la Tua Parola

la Tua Parola

Sperimentiamo talvolta la condizione di fatica, ci sentiamo ora smarrite, ora indeguate ma percepiamo di dover dare fiducia alla Parola di Gesù aspettando pazientemente che Lui apra i nostri occhi, ci consenta di riconoscerlo tra le pieghe delle vicende umanamente più inspiegabili e di fronte alla quali, possiamo solo gridare: Signore, non capisco cosa vuoi ma sulla tua parola getto le reti. Fatichiamo dentro le nostri notti di pesca ma prendiamo ben poco, come Simone e gli altri amici nella notte infruttuosa anche per loro pescatori provetti.
Sulla sua Parola, dunque, fidandoci di questa Parola, continuando a resistere nel trambusto della piena, prendendo il largo verso un domani dai risvolti inediti, calando le reti dentro un quotidiano senza risposta ai mille perchè.
Entrare nella vita … un pò come passare dalla terra alla luna, dal fare all’essere, ricominciando da zero, rinascendo. Veramente un fidarsi solo della sua Parola : “Noi siamo più che vincitori per virtù di colui che ci ha amati” , sicure che nessun ostacolo ci impedirà di essere con Dio, perché egli stesso ha percorso tutto il cammino e lo continua a percorrere con noi: “Né morte, né vita, né angeli, né principati, né presente, né avvenire, né potenze… niente potrà mai separarci dall’amore di Dio, in Cristo Gesù, nostro Signore.”

Nessun commento

Aggiungi un commento