la porta del Castello

la porta del castello

 E “facciamo amicizia con Dio, intrattenendosi molte volte con Lui in un dialogo d’amore, nell’intimità, con la certezza di essere da Lui amati” ( sono parole di Santa Teresa).  

Vuoi intraprendere questo rapporto di amicizia?

È  necessario percorrere frequentemente il sentiero che conduce all’amico, altrimenti esso si riempie di erbacce… Questo avviene appunto dialogando sempre più intimamente con Dio.

Può essere per te un’esperienza do amore?

Comincia col “credere all’Amore”, cioè credere che dall’eternità Dio ti ama e ti chiama a vivere un rapporto di comunione con Lui. Non fare questo come un  atto di fede generico: al contrario, credi che  il tuo appuntamento con Dio è personale e irripetibile . Forse da questo incontro ti verrà la consapevolezza di avere nella storia una missione unica, che nessuno può adempiere in maniera vicaria.

Procedi per gradi:

Comincia a verificare se la tua amicizia con lui è un sentimento vago, un’idea… o piuttosto un rapporto vitale e dinamico con persona concreta e storica di Gesù di Nazareth.

Il cammino ti porta oltre il tempo ufficiale della preghiera e ti fa intuire che il vivere l’amicizia con Lui si estende a tutta la vita, in ogni suo istante.

Il desiderio e il tentativo di vivere così la preghiera, renderà l’anima un campo di battaglia.

In questa  tappa pregare è spesso una fatica ma pian piano diventi realisticamente più sensibile ai richiami di Dio; comprendi che tutto giova per essere più docile alla  sua Parola e alle sue continue ispirazioni, Data la fatica è importante che tu intraprenda il cammino  come direbbe Teresa : con “determinada determinación”; una ferma decisione di procedere fino in fondo, senza scoraggiarti, cadendo e rialzandoti, cercando l’aiuto degli amici di Dio, senza venir meno nelle prove e nelle cadute. Diventi come passiva attiva, ma devi essere capace di porre rifiuto al compromesso e devi saper attendere. Il cammino è ancora arduo e difficile, ma puoi  scegliere la “croce”, come una bastone per camminare sicura. 

Fermati e “ mira que te mira”

2 Commenti
  • Anna Maria
    Pubblicato alle 10:49h, 04 Luglio Rispondi

    Come si fa ad avere la certezza di essere amati da Dio ?

  • Mario
    Pubblicato alle 15:31h, 21 Febbraio Rispondi

    Buongiorno
    Provo a rispondere ad Anna Maria
    Stà scritto che il corpo è il tempio di Dio
    quando il suo Dio avrà la certezza che lei è alla sua ricerca x amarlo sono certo che troverà la risposta. Il corpo umano è una cosa piccola l’amore di Dio è una cosa infinita, è essenziale fargli spazio dentro di noi
    Con affetto mario

Aggiungi un commento