Cercare il volto di Dio

Cercare il volto di Dio

A conclusione di una settimana di Esercizi Spirituali, vissuti addentrandoci spiritualmente in alcuni brani del Vangelo di Giovanni (con il magistrale aiuto del domenicano, padre Emmanuel Albano), sorge spontaneo il desiderio di tornare sul blog e condividere alcune risonanze interiori con qualche frammento di consapevolezza in più rispetto al nostro incedere lento, continuo, quotidiano Vultum Dei quaerere…

Cercare il Volto di Dio, rispondere a quella sete che ci ha condotte sul Monte, a Tu per tu con la Parola, nel diuturno immergersi nella vita liturgica e sacramentale, nel cuore di un silenzio che non smette di attendere pazientemente quel: “ Chi Cercate” o Venite e vedete; ti ho visto quando eri sotto il fico….; e ancora qualunque cosa vi dovesse dire … fatela ; donna dammi da bere; Incamminati tuo figlio vive…..”

Cercare il volto di Dio accogliendo l’invito a fare esperienza di Lui, della sua Parola, della sua sete, della sua passione per l’uomo.

Cercare il Volto di Dio crescendo progressivamente nella capacità di discernere nella Parola, la nostra modalità di accogliere, comprendere, vivere la volontà del Padre nel solco del quotidiano.

Cercare il Volto di Dio, lasciarsi purificare il desiderio di amore facendo verità dentro di noi come accade alla samaritana; presentarsi a lui come  i servi a Cana che obbediscono muti portando giare piene d’acqua per attingere, basiti, vino buono e inebriante; venire a Lui con la fragilità dei nostri bisogni come il funzionario regale che cerca nel Signore un taumaturgo per la guarigione del figlio moribondo ma che incontra e segue il Signore della vita….

Tanti spunti per rileggere il nostro cammino spirituale nella bellezza di una fede dinamica che assume continuamente la nostra umanità fragile e ferita per elevarla nell’esperienza di un incontro vero, concreto, diretto con Dio Padre, Figlio e Spirito nel quale cercarsi, trovarsi, riconoscersi con verità… e lì rimanere.

Con Maria Madre e decoro del Carmelo… continuiamo con gioia e fedeltà il nostro cammino.

Nessun commento

Aggiungi un commento