Amicizia

A volte raggiungerti è difficile!

Ti accosti al nostro mondo con tante domande e delle attese…

Ti ritrovi in molte delle cose che condividiamo e altre invece le senti lontane dalla tua esperienza e dal tuo sentire…

Eppure entri nella nostra pagina, rovisti nel sito….

Ti interessi a questa vita !

Spesso per chiedere preghiere, altre volte perché hai avuto modo di conoscerci e ti piace sapere come procediamo. In alcuni momenti sei solo annoiata/o e vai cercando qua e là.

Ma tante volte ci raggiungi con la tua esigenza di conoscere il progetto di Dio per te e la nostra esperienza di vita monastica carmelitana, diviene luogo privilegiato per il tuo discernimento, per la apertura al mistero di una vocazione che per amore Dio ti propone e attende la tua risposta nella libertà.

Allora eccoci qua a smanettare anche noi sui social per collaborare con Dio e favorire questo suo  incontro con la tua vita….

Cosa offrirti come spunto di riflessione?  

Per cominciare una sola parola: amicizia.

La mia amicizia, la tua amicizia con Lui. Amico con il quale noi carmelitane ci troviamo frequentemente sole a solo e da cui sappiamo essere veramente amate ( come dice Santa Teresa d’Avila).

Sì, se sei alla ricerca, e stai facendo il tuo discernimento in modo attento e accompagnato, la prima cosa su cui puoi soffermarti per aprirti alla dimensione della vita contemplativa nel Carmelo, è questa:

Chi cerco? Da chi mi sento cercata? 

Come coltivo questa mia ricerca rovistando qua e là in vista  del sensazionale, dell’esclusivo, dello spettacolare?

Riconosco in me l’esigenza di fermarmi davanti a Dio, con la sua Parola e restare, sola con Lui 

( non isolata dal mondo, ma attenta e aperta agli altri ), col cuore centrato in un rapporto esistenziale, concreto, vitale cercando solo di rendermi docile al lavoro di conversione  che lo Spirito vuole operare in me e pronta ad affrontare la normalità senza riflettori?

Solo alcune domande perché tu possa fermarti e pensare… 

Solo qualche briciola per riconoscere le coordinate di un discernimento …

E la disponibilità ad un ascolto attento e pregato perché tu possa scoprire il tuo posto nella Chiesa e nella storia.

1 Comment
  • Anna Maria
    Pubblicato alle 18:10h, 13 Agosto Rispondi

    “Sole a Solo,da cui sappiamo essere veramente amate” …..è una consapevolezza molto consolante, al tempo stesso difficile da percepire…Beate voi che avete il dono di questa certezza….o forse è una ricerca continua a cui aggrapparsi per non cadere nel vuoto e nel non senso ?

Aggiungi un commento